Silver Succi

chef

chefNome: Silver

Cognome: Succi

www.quartopianoristorante.com

Facciamo due chiacchiere con lo chef Silver Succi, per scoprire la sua filosofia.

Cosa ti ha spinto verso questo lavoro e qual è stato il tuo percorso professionale?

Si può dire che la passione per la cucina l’ho sempre avuta, con una mamma “bottegante” e quindi ho subito iniziato ad avere le mani in pasta… biscotti, crostate, cappelletti, strozzapreti, tutto era all’ordine del giorno. Di conseguenza, il cuoco del gruppo sin da piccolo ero sempre io. Tutto ha preso peso e corpo attraverso la  formazione; l’istituto alberghiero a Rimini e 5 anni da “pendolare”, con le prime stagioni. Lavorare non è mai stato un peso, perchè la passione per questo lavoro prendeva sempre più piede, senza dimenticare poi il ruolo fondamentale dei maestri che ho incontrato: Aniello Di Lieto, Vincenzo Cammerucci e Gino Angelini.

Che tipo di cucina esprimi?

Una cucina che esalti la mia creatività nel rielaborare in chiave moderna i piatti della tradizione. Questo mi porta alla ricerca di ingredienti ricchi di storie e di sapori; la ricerca ed il lavoro sono alla base di tutto! Posso senz’altro dire che la mia cucina è certamente legata al territorio, ma rivolta a trovare un equilibrio con le esigenze odierne. E’ la passione sincera per il cucinare che mi spinge a voler andare oltre e mi conduce alla ricerca dell’eccellenza del risultato.

Quanto è importante il tuo staff in cucina?

Il mio staff non è importante, è essenziale!

La brigata che in questi anni sono riuscito a creare fa ormai parte della mia vita e non solo di quella professionale; c’è perfetta armonia, una sinergia totale e tutto questo perchè siamo stati in grado di creare un legame di amicizia molto forte anche fuori dal lavoro. Tutto il resto è venuto da sé. E’ importante avere dallo staff supporto e condivisione di idee, componenti essenziali per offrire una proposta gastronomica di successo. Non potrei immaginare di portare avanti la cucina del “Quartopiano” senza la collaborazione della mia brigata. Ovviamente, oltre alla brigata di cucina,  il “Quartopiano” può funzionare solo grazie ad una perfetta sintonia con lo staff di sala, con il quale condividiamo un progetto a lungo termine; perchè senza unità di intenti non potremmo realizzare nulla… questa è la filosofia del ristorante “Quartopiano”!

Cosa trovano in carta questa primavera i clienti?

La primavera è la mia stagione preferita, si lascia l’inverno con i suoi sapori più “pieni” per entrare in una stagione dove la natura si risveglia regalandoci fresche e profumate erbette aromatiche di ogni genere, verdure appena spuntate, i fiori eduli da abbinare a carni e pesci bianchi con salse leggere ed frutti “nuovi”. Tutto questo sarà valorizzato nella carta nei prossimi mesi.

Cosa fai quando non sei ai fornelli?

Sport come il tennis, passeggiate in spiagge o montagna e hobby del “verde” inteso come coltivazione sono alla base del mio tempo libero. Oltre ovviamente a cucinare per puro piacere per amici, provare piatti nuovi e degustarli sorseggiando vino di pregio, visitando nuove aziende di piccoli produttori ed aziende vitivinicole… per non parlare poi di belle vacanze al caldo…

Un sogno nel cassetto?

Un sogno ricorrente è quello di prendere una casa in campagna dove coltivare, creare e cucinare per puro divertimento. Il contatto diretto con la natura dove il cliente diventa “l’amico”, stacca completamente la spina dai pensieri e dallo stress quotidiano. Mettere a frutto di chi è ospite, l’esperienza acquisita in tutti questi anni di ristorazione.

Guarda le ricette di Silver Succi

Sala Quartopiano suite restaurant Rimini _DSC7186 - Copia

Condividi Su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RICEVI GRATUITAMENTE IL NOSTRO EBOOK CON LE MIGLIORI RICETTE: